IN EVIDENZA

Cos’è un ebook reader?

Cos’è un ebook reader?

La lettura piace sempre: e con gli ebook reader si usa la tecnologia

Le persone che amano leggere, nonostante la vita che è cambiata, con più attività, più videogiochi, più serie tv e ovviamente i social che hanno cambiato tutto il tempo libero, sono comunque molte e non smettono di divorare libri.

Gli scrittori più famosi di ogni genere sono sempre prolifici e soprattutto in alcuni periodi dell’anno producono i loro capolavori, deliziando lettori di tutte le età. Che ora possono usare la tecnologia per leggere.

Come sempre, c’è chi continua a preferire la carta, come per i giornali. Certo, l’odore della carta è impagabile e ammantato di romanticismo, ma anche gli ebook reader hanno i loro vantaggi, dal costo alla possibilità di archiviare moltissimi libri e documenti in un semplice strumento.

Se leggere dallo schermo è spesso complicato e stanca gli occhi, chi crea ereader ha lavorato su luminosità e qualità, per creare dispositivi capaci non solo di essere trasportabili e utilizzabili in diversi ambienti ma anche di permettere di leggere senza affaticare la vista.

Ebook, ereader, ebook reader, tablet ecco qualche termine

Per prima cosa, va detto che ebook e ereader non sono affatto sinonimi. Gli ebook sono la versione digitale dei libri. Sono dei libri in tutto e per tutto uguali a quelli cartacei, con l’unica differenza che non sono fisicamente nelle mani dei lettori e si leggono attraverso dei dispositivi.

Essi prendono, infatti, il nome di ereader (che sta per ebook reader) che sono definibili come dispositivi pensati per leggere libri e documenti digitali, dunque gli ebook. Si può leggere anche dai pc, dai tablet e dai cellulari, ma si tratta di tecnologie diverse.

Per dimensioni quella più simile agli egli ebook reader è il tablet. Ma in realtà si basano su due principi diversi. I tablet infatti sono creati per esigenze diverse, tra cui si può inserire quella di leggere. Con essi è possibile svolgere più attività, in pratica tutte quelle che vengono fatte da un pc.

Si può lavorare, creare documenti, scaricare app. Da un ebook reader invece si legge, o si possono fare delle attività legate al libro che si ha davanti, come sottolineare, prendere appunti, cercare dei termini nel dizionario.

Meglio un ebook reader o un tablet?

Cosa scegliere? Dipende da che cosa si vuole fare. Se l’idea è di usare il dispositivo solo per leggere, meglio un ebok reader, che è pensato apposta per quella attività e in particolare permette di non affaticare gli occhi.

Gli ebook reader funzionano generalmente secondo la tecnologia e-link, che deriva dall’inglese e significa inchiostro, la quale consente una buona visibilità e dà la possibilità di regolare la luminosità, anche alla luce diretta del sole, e di leggere persino al buio con l’illuminazione frontale.

Quelli di vecchia generazione usano dei pannelli LCD, con gli evidenti svantaggi per quanto riguarda il comfort visivo. Non esistono ancora ebook reader colori, il che potrebbe essere penalizzante per chi ama i fumetti o i libri con illustrazioni. In alcuni modelli si può passare dai toni freddi a quelli caldi e viceversa.

I tablet invece non salvaguardano la vista e usarli può diventare scomodo dopo un po’.  Generalmente un ebook reader ha circa la dimensione di un libro cartaceo. La risoluzione dello schermo va dai 6 agli 8 pollici. La via di mezzo, il 7, di solito è ottima e non crea ingombro.

Le differenze tra un ebook reader e un libro

Rispetto al libro cartaceo, ovviamente l’ebook reader occupa meno spazio, perché fa archiviare potenzialmente migliaia di libri. Dunque, si porta il dispositivo e con esso si può leggere il contenuto di una intera biblioteca! Facile capire come sia comodissimo da portare in vacanza o sui mezzi pubblici.

Ha un costo nettamente inferiore al libro. Si fa un investimento iniziale, che spesso è al di sotto dei 100 euro, e poi si comprano gli ebook da caricare, a costi più bassi rispetto all’acquisto di un cartaceo.

Peraltro, se i libri quando cadono non si rompono, possono essere danneggiati dall’umidità, mentre gli ereader sono spesso pensati per essere impermeabili. E portano funzionalità come la ricerca di termini che in un libro non sono possibili, a meno che di andare a prendere un dizionario.

Come si diceva, si può leggere anche da un tablet. Ma oltre al disconfort visivo, si deve considerare che la batteria ha spesso durata breve: quante volte lo si sperimenta con un cellulare o un pc, nella perenne caccia al caricabatterie? La batteria di un ebook rreader dura molto di più, anche settimane.

Dunque è sempre meglio esso rispetto a un tablet? Dipende, se serve solo per leggere di solito sì, se servono altre funzioni no. Si possono comunque sincronizzare più dispositivi, in modo da continuare la lettura iniziata da un ereader da un tablet o da un cellulare (anche se scomodo) e viceversa.

I formati supportati dagli ebook reader. Attenzione alla differenza tra Kindle e resto del mondo

Che formati sono supportati da un ebook reader? È uno dei fattori di cui tener conto. Infatti, quelli di Amazon, i Kindle, supportano il formato azw, che è quello che caratterizza tutti i libri in vendita sulla piattaforma.

L’azw non è leggibile su degli ereader che non siano Kindle. Le altre marche supportano l’epub: tutte le librerie online, esclusa appunto Amazon (che è comunque la più grande), usano questa tecnologia, che ha anche dei dispositivi anti-copia DRM.

Dunque, si deve partire da che cosa si vuole leggere. Ci sono anche altri formati supportati dagli ereader in genere: MOBI, PDF, TXT, HTML, DOC, DOCX, RTF, TIFF, JPEG, PNG, BMP, CBZ e CBR (fumetti).

 

I vari ebook reader in commercio

 

Le marche di ereader? Amazon propone il Kindle, ottimamente integrato con tutta la galassia dei suoi prodotti e l’abbonamento Kindle Unlimited, che può essere considerato un Netflix degli ebook, con 20mila titoli.

 

Con Amazon Prime Reading ce ne sono già più di 500 gratuiti per gli abbonati Amazon Prime. I KIndle Paperwthite sono esclusivamente ereader, mentre i Kindle Fire fungono anche da tablet. La versione più costosa è il Kindle Oasis.

 

Un altro ereader famoso è quello di Kobo, concorrente di Kindle, che a sua volta può contare sul supporto di un gigante come Mondadori ed ha un sistema operativo meno rigido e in grado di supportare vari formati. Usa pulsanti fisici e non solo il touchscreen. Una versione con uno schermo davvero ottimo è l’Elipsa, addirittura di 10 pollici.

 

Una versione più economica è Pocketbook, privo però della connettività wi-fi. Tolino ha un sistema operativo più libero e configurabile e per quello che riguarda il mercato italiano si appoggia a IBS. Ci sono anche ebook reader di altre marche, per esempio Xiaomi o Sony.

 

Noi di OsaTech siamo a vostra disposizione per rispondere a eventuali domande e vi assistiamo anche da remoto.

Prodotti in evidenza:

Carrello
Torna su