PROMOZIONE DELLA SETTIMANA

Rete-aziendale

Come scegliere la rete aziendale

Come scegliere la rete aziendale

Non si può fare a meno di una buona rete aziendale

Che siate una piccola azienda, intendendo per essa un esercizio commerciale dove lavorano almeno un paio di persone, una media azienda con numerosi dipendenti sempre al pc oppure una multinazionale con migliaia di dipendenti, l’uso delle moderne tecnologie è indispensabile.

Un elemento imprescindibile è una rete aziendale che sia creata ad hoc, in modo da essere performante, sicura, flessibile, in grado di collegare più persone e di salvare e condividere una grande quantità di dati, oltre che di continuare a funzionare anche in caso di guasto di un elemento.

Rete-aziendale

Rete domestica, rete aziendale, rete pubblica: cosa sono?

Le reti Internet, sostanzialmente, si dividono in tre categorie: esistono le reti domestiche, le reti aziendali e le reti pubbliche, che presentano delle differenze e sono state elencate in ordine di sicurezza, dalla meno sicura alla più sicura.

Come dice il termine stesso, la rete domestica è usata solitamente per connettere il pc di casa, mentre quella pubblica è quella più sicura perché rende i pc invisibili gli uni agli altri ed è per esempio quella usata quando ci si connette a Internet da un aeroporto o da un albergo.

La rete aziendale a livello di sicurezza è una via di mezzo. Ogni computer viene visto come un elemento indipendente dagli altri e l’accesso in rete è possibile soltanto se sul PC è presente un account personale protetto da una password di accesso.

In caso di dubbio, è possibile capire quale tipo di rete si sta utilizzando. Se si usa un pc Windows, bisogna andare sul logo di Windows stessa, scegliere “Start”, “Pannello di controllo”, digitare “rete”, per vedere apparire “Centro connessioni di rete e condivisione”.A questo punto, attraverso “Visualizza reti attive”, è possibile capire se il pc sta utilizzando una rete domestica, aziendale o pubblica.

Impianto rame, wi-fi o fibra ottica: vantaggi e svantaggi

Una rete Internet, a prescindere da quale tipo essa sia (ma pensiamo sostanzialmente a una rete aziendale), può essere a impianto rame, a impianto wi-fi o a impianto fibra ottica, oltre a esistere soluzioni miste. Quale è la migliore? Naturalmente dipende dalle necessità.

Le differenze? Un buon impianto LAN offre garanzie per quanto riguarda la velocità nel trasferimento dati e garanzia di una durata nel tempo, è un sistema affidabile, sicuro e scalabile. Un impianto wi-fi è in grado di garantire un sistema 100% connesso per tutta l’azienda.

La fibra ottica è ritenuta il futuro: consente la trasmissione di dati in modo molto veloce, permettendo all’azienda di avere un altissimo livello di efficienza. La rete locale cablata però dà dei vantaggi per stabilità e sicurezza rispetto al wi-fi e per economicità rispetto alla fibra ottica.

Di cosa è composta una rete aziendale?

Ma come si costruisce una rete aziendale? Va detto che, data l’importanza che essa ricopre in un’azienda, sarebbe meglio affidarsi a degli esperti, che valutino le varie esigenze (quanto viene usato Internet, quanti dati ci si scambia, se si usa il telelavoro, se ci sono scambi con sedi esterne).

Noi di OsaTech siamo naturalmente a vostra disposizione, forti della nostra lunga esperienza di anni, per consigliarvi le soluzioni che riteniamo più adatte e per installarvele.

Importantissimo è dare il giusto spazio fisico al server, che preferibilmente dovrebbe trovarsi in una stanza dedicata, possibilmente mantenuta sotto i 20 gradi. Sono ben visti armadi “rack 19” per la protezione del server stesso e delle altre apparecchiature.

Il cablaggio (che avverrà, appunto, con reti, senza reti o tramite fibra ottica) permetterà alle varie postazioni di lavoro di scambiarsi informazioni col server. Si capisca dunque la sua importanza: si consiglia dunque di usare dei cavi, se la soluzione scelta è quella, di buona qualità. 

Un altro punto fondamentale della rete aziendale è il router, il dispositivo che “instrada” i dati dai computer della rete aziendale ad internet e viceversa. Viene di solito fornito dal gestore che poi darà la rete.

A regolare lo scambio di informazione tra il server e i vari pc, in ogni direzione, sono dei dispositivi chiamati switch. Vengono generalmente posizionati nel locale del server, nell’armadio “rack”. È fisicamente collegato a tutti i dispositivi e ne esistono di moltissimi tipi.

In particolare, si differenziano a seconda del numero di connessioni che esso offre. In gergo, questo numero è definito “porta”: ce ne sono, per esempio, da a 8, 16, 24 o 48. Naturalmente, si sceglie in base a quante persone si vuole connettere.

Una rete aziendale deve essere debitamente protetta, da minacce di guasti e di attacchi esterni. Il primo accorgimento da assumere è l’installazione di un antivirus su ogni pc, sia esso gratuito oppure no. Nelle reti aziendali, è meglio combinarlo con un firewall.

Il firewall è un dispositivo che protegge la rete da possibili intrusioni esterne e nel contempo Vi permette anche di disabilitare selettivamente l’accesso degli utenti aziendali a determinati siti o applicazioni internet, una sorta di filtro intelligente.

Bisogna tener presente che qualsiasi elemento può guastarsi, dal server ai cavi sino agli switch, per non parlare dei problemi di connessione. Può saltare la corrente elettrica: per far sì che il server non si spenga senza permettere di salvare quanto si stava facendo, va previsto un gruppo di continuità, a cui collegare pure il display, lo switch, il firewall ed il router.

E in caso di problemi di connessione? I più prudenti consigliano addirittura due contratti con due gestori diversi.
Servono due alimentatori, in modo che in caso di guasto di uno il sistema continui a funzionare, dei dischi fissi configurati in modalità RAID in modo che un problema non fermi tutto, una batteria tampone sul controller raid e se possibile il doppio processore. Insomma, tutto duplicato.

Naturalmente, i dati potrebbero andar persi per vari motivi in qualsiasi momento, e non sempre possono essere recuperati. Imprescindibile è quindi effettuare dei backup, anche uno per ogni giorno della settimana, mettendo a disposizione i dati.

Una rete aziendale, in pratica, funziona in questo modo. Per dubbi, domande o necessità, contattateci. Vi assistiamo anche da remoto.

Prodotti in evidenza:

Torna su