PROMOZIONE DELLA SETTIMANA

Come funziona un centralino virtuale?

Come funziona un centralino virtuale?

L’epidemia di Coronavirus che ha bloccato il mondo ha fatto capire a molti come il telelavoro, che si stava già diffondendo, possa essere il futuro, accelerando una trasformazione già in atto nel mondo economico.

Lavorare potrà essere diverso, le aziende statiche difficilmente avranno futuro e la tecnologia diventa fondamentale per permettere anche a piccole realtà di essere competitive e a quelle grandi di poter far operare i suoi dipendenti, se necessario, da più sedi o da casa loro.

Non è un caso che la digitalizzazione di numerosi servizi abbia conosciuto un incremento. Tra le tecnologie di cui molte aziende si stanno dotando non si può non citare il centralino virtuale, che sta lentamente sostituendo quello tradizionale.

I vantaggi del centralino virtuale

I vantaggi? Tanti. Per esempio, il risparmio economico, perché non serviranno più interventi tecnici, tutte le chiamate e i servizi saranno gestiti attraverso Internet e con un’interfaccia grafica. Ciascuno potrà effettuare e ricevere chiamate utilizzando il numero aziendale anche se non è sul posto.

Non servirà più la persona che rimane seduta alla scrivania del centralino a rispondere e a smistare le chiamate, non sarà necessario l’ingombro fisico del centralino.
Tutto potrà essere configurato da remoto, per esempio anche le deviazioni di chiamata, e modificato in qualsiasi momento.

Come opera a livello tecnologico?

A livello tecnologico, la differenza tra un centralino tradizionale come lo conosciamo e uno digitale è che il primo fa capo alla tecnologia RTG (Rete Telefonica Generale) o PSTN (Public Switched Telephone Network) mentre il secondo ai collegamenti IP (VoIP, dall’inglese Voice over IP).

Il Cloud PBX rappresenta una virtualizzazione del sistema con una parte hardware assai marginale. Ad ogni modo, lo scopo è di non avere più il centralino fisico e di abbattere i costi delle chiamate su una linea telefonica, perché tutto viaggia attraverso Internet.

Dunque, l’unico vero requisito per poter installare un centralino virtuale è avere una connessione Internet. Essa deve essere stabile e avere una linea dati con una banda minima garantita in download o upload che consenta di gestire almeno 4 telefonate in contemporanea su linee diverse.

Installare un centralino virtuale permette di avere a disposizione tutti i servizi di un abbonamento telefonico, aggiungendovi quelli di un pc.
Un centralino virtuale permette di effettuare e ricevere chiamate mediante applicazioni per pc, tablet o smartphone chiamati softphon oppure con un telefono IP o VoIP.

centralino-cloud

Non si pagano più le chiamate!

La differenza principale rispetto a una soluzione tradizionale è che la comunicazione telefonica viaggia attraverso la rete Internet e dunque le telefonate interne non vengono più pagate singolarmente, con un notevole risparmio per il datore di lavoro.

In pratica i vantaggi sono numerosi, di svantaggi al momento non se ne intuiscono e dunque si spiega il boom conosciuto da questa tecnologia, che necessita anche di meno manutenzione.

Se non sapete che tipo di abbonamento scegliere fra i molti disponibili, se volete capire se il vostro abbonamento Internet è compatibile col centralino virtuale, se volete informazioni, chiamateci. Vi forniremo i dettagli e ci occuperemo del passaggio da RCG a VoIP!

Noi di Osatech siamo comunque a vostra disposizione, anche da remoto!

Potrebbero interessarti:

Torna su