PROMOZIONE DELLA SETTIMANA

Cosa è un server e come funziona?

Cosa è un server e come funziona?

Definizioni e termini

Server, hosting, client: sono termini di cui sentiamo sovente parlare, quando il tema sono i siti Internet e i pc in generale. Ma che cosa esattamente, che rapporto intercorre fra i vari termini, quali sono le differenze esistenti?

Server probabilmente deriva da un termine inglese che significa “al servizio”. Infatti, un server, per definizione, mette qualcosa al servizio di qualcun altro: solitamente, i contenuti di un sito Internet, oppure le email, dei dati più o meno riservati, la possibilità di giocare a videogiochi di gruppo.

Per server si intende un computer che ha il compito di elaborare e gestire il flusso dei dati richiesti da altri utenti connessi in rete all’interno di una rete privata locale o su internet. Dunque, il server è un computer? Di fatto, sì. Non è però ovviamente simile al pc che usiamo in casa o in ufficio.

Ciò che lo rende diverso è il fatto di essere collegato ad una rete che permette ad altri pc di accedere ai suoi servizi, grazie ad uno specifico software. Ovviamente, per permettere ciò deve avere delle caratteristiche che non sono quelle del pc da ufficio, ma niente vieta che esso sia un server.

Indispensabili sono l’affidabilità e la sicurezza. Un server deve rimanere acceso ventiquattro ore su ventiquattro, sette giorni su sette, quindi in modo perenne, per poter permettere a chi vuole usufruire dei suoi servizi in qualsiasi momento lo desiderino.

Deve dunque garantire di essere performante tutto il giorno, tutti i giorni: questa è l’affidabilità. E naturalmente deve garantire di essere sicuro, soprattutto se si pensa agli online shop, che usano i dati dei clienti e memorizzano i loro dettagli sensibili come le carte di credito.

Indispensabile è garantire la sicurezza delle informazioni che vengono scambiate tra chi eroga i servizi e chi ne usufruisce. Per tale motivo i server usano spesso sicuri utilizzano il protocollo SSL che si preoccupa di criptare e decriptare i dati scambiati per garantire la sicurezza dell’utente finale.

Cose e un server

Chiarito cosa sia un server, va detto che i pc che si connettono ad esso per avere informazioni (poniamo, un utente che dal suo computer, dal cellulare o dal tablet) vengono definiti client, ovvero clienti.

Il termine host è più complesso da spiegare poiché le definizioni non sono univoche. Un host è un’entità che ha lo scopo di mettere a disposizione degli internauti siti web progettati e gestiti da terzi, dunque di fatto potrebbe essere a sua volta inteso come software.

Ma al di là della giungla delle definizioni, si è capito che cosa è un server. Esso può trovarsi fisicamente su un pc in una casa o in ufficio oppure essere contenuto all’interno di edifici progettati appositamente, chiamati server farm.

I tipi di server esistenti

Ci sono vari tipi di server. Il più noto è Web server, il quale archivia i file di un sito web e li mette a disposizione dei client che visitano il sito. La comunicazione tra server e client è effettuata secondo un sistema che si chiama protocollo http o https.

C’è poi il DNS server, la cui funzione è memorizzare il nome di dominio ed effettuare una “traduzione” tra l’indirizzo IP, formato da una serie di numeri, e il dominio digitato dal client quando vuole connettersi a un sito.

Abbiamo poi il data server, il quale mette a disposizione i dati conservati in un database. Vengono utilizzati insieme ai web server per la gestione dei siti web, i quali archiviano dati. Il Mail server, invece, permette l’invio, la ricezione e l’archiviazione della posta elettronica, attraverso un sistema di comunicazione chiamato SMTP.

Per condividere file coi client, soprattutto nelle aziende che hanno così la possibilità di rendere accessibili a tutti i dipendenti i documenti, serve un file server. Per giocare ai videogames in multiplayer un game server sincronizza le azioni di tutti i giocatori e conserva i dati.

Il proxy server si inserisce tra il client e il server e fa da “intermediario” per la trasmissione delle informazioni, garantendo così l’anonimato e fungendo da filtro per le connessioni. In pratica, si ‘chiama’ il proxy chiedendo di visualizzare un sito e lui lo permette.

Non è finita. Ci sono i server FTP, che forniscono una modalità sicura di trasferimento tra due computer, o tra un computer e un server. Audio e video server forniscono grazie allo streaming dei dati, come dice il termine stesso, audio e video tramite Internet

Molto comuni al giorno d’oggi sono le chat server, che consentono lo scambio di informazioni testuali e dunque di messaggini. Un fax server ha la funzione del vecchio fax, ma non necessita di una macchina, il groupware server permette a utenti lontani geograficamente di lavorare assieme.

Per permettere l’esistenza delle newsletter o delle mailing list ci sono i list server.

La differenza fra hosting condiviso, server dedicato e cloud server

Se una persona volesse creare, usando l’esempio più semplice, un sito Internet, oppure un server aziendale, cosa dovrebbe fare e cosa sarebbe tenuto ad acquistare? Prima di chiarire questo punto, ancora una puntualizzazione: il server può essere connesso solo ad una rete LAN oppure a Internet.

Nel primo caso si ha a che fare con server i cui client sono tutti all’interno della stessa connessone LAN, come è il caso di un server aziendale usato da chi si trova in ufficio. Nel secondo riceve richieste di ingresso da client sparsi anche per il globo e rispondere, attraverso il protocollo http.

Esistono gli hosting condivisi, i server dedicati e i cloud server. L’hosting condiviso permette che un solo pc fisico gestisca numerosi server (anche cento siti). Si tratta di un computer suddiviso in diversi server virtuali, totalmente indipendenti l’uno dall’altro.

Noi di Osatech abbiamo ciò che fa per voi

Impostare e gestire un server non è per niente semplice, per cui è caldamente consigliato rivolgersi ad esperti. Noi di Osatech nel corso degli anni abbiamo acquisito l’esperienza necessaria per esservi d’aiuto, proponendovi ciò che fa al caso vostro.

Vi siete fatti un’idea? Se avete domande o chiarimenti, siamo a disposizione, anche da remoto. E costruiremo con enorme piacere, se è il caso, il vostro sito Internet!

Potrebbero interessarti:

Torna su