PROMOZIONE DELLA SETTIMANA

news osatech philips tv oled 2020

2020: PHILIPS TV ECCO LA GAMMA OLED

news osatech philips tv oled 2020

2020: PHILIPS TV ECCO LA GAMMA OLED

Philips TV, ecco la gamma OLED 2020. La novità è il processore con AI

Durante un evento ad Amsterdam Philips ha svelato parte della gamma TV del 2020. Si punta tutto su Ambilight, e sul nuovo processore P5 di quarta generazione. In attesa dei dettagli ecco il design.

Dei nuovi TV Philips sappiamo ancora pochissimo: nella prima giornata di lancio della gamma il marchio olandese, di proprietà di TPVision, ha mostrato solo quelle che sono le caratteristiche di punta senza entrare nei dettagli. Li avremo domani, quando si approfondiranno i vari modelli e si capirà quali sono le differenze tra televisori che sono apparentemente identici tra di loro.

Philips conferma la strategia degli ultimi anni, offrire un prodotto concreto senza cercare di inseguire gli ultimi trend: ecco quindi che non c’è il TV 8K nella gamma LCD, e per gli OLED il lavoro fatto è stato quello di rinforzare la fascia medio bassa aggiungendo tre serie, la 805, la 855 e la 865.

I TV OLED del 2020 arriveranno a maggio, e per tutte e tre le serie ci sarà sia il taglio da 55” che da 65”: in realtà, anche se il comunicato non lo cita, dovrebbe esserci anche il piccolo 48” per una serie top: Philips ha scelto di tenere il taglio piccolo solo sulla serie “premium”.

Le differenze tra i tre modelli, se guardiamo alla scheda tecnica, dovrebbero essere incentrate tutte sul design: tra 855 e 865 cambia infatti solo la finitura del piedistallo, rivestito in pelle dall’azienda scozzese Muirhead.

La vera novità, rispetto al 2019, è il nuovo processore P5 che giunge alla sua quarta generazione: l’aggiunta quest’anno è il machine learning, con un modello di elaborazione video allenato da un enorme database d’immagini che dovrebbe, secondo Philips, ottimizzare la scena a seconda del tipo di contenuto. Il processore dovrebbe riconoscere cinque categorie di contenuti, natura, sport, alto contrasto, pelle e animazione e intervenire per andare a bilanciare e ottimizzare la resa scena per scena. Siamo dell’idea, e non la cambieremo mai, che il TV debba rappresentare l’immagine come arriva alla sorgente, senza aggiungere nulla, ma ci riserviamo di guardare domani il lavoro del processore per capire se è davvero innovativo come dice Philips.

I televisori avranno a bordo Android 9 con 3 GB di RAM e 16 GB di storage, Ambilight su tre lati e un sistema audio da 50 watt. Nessuna menzione a B&W per l’audio dei nuovi OLED (c’è sulla gamma LCD di cui vi parleremo a breve), probabile che l’aggiornamento della gamma con premium sound arrivi a settembre, all’IFA. I TV, come i modelli dello scorso anno, sono compatibili con tutti gli standard HDR, HDR+ e Dolby Vision inclusi.

Tutti i dettagli come detto li avremo domani: al momento possiamo solo condividere il design dei nuovi televisori partendo dalla serie OLED805, con un piedistallo dotato di finitura cromata scura.

Torna su